Campionati Regionali di Società cadetti e cadette

Nel weekend del 15 e 16 settembre si sono svolte, a Bergamo, le finali dei campionati di società cadetti e cadette.
Dopo le fasi provinciali i maschi si presentavano al terzo posto, mentre le femmine al sesto.

Ottimo l’impegno da parte di tutto il gruppo nel mettersi in gioco in tutte le discipline.
Merito della nostra società, è stato infatti quello di coprire tutte le gare disputate nel corso delle due giornate, senza escludere discipline che tecnicamente richiedono una certa dedizione, come il salto con l’asta e la marcia.
Il week end si conclude con un grandissimo secondo posto da parte dei cadetti, campionato giocato sul filo del rasoio, che vede vincere per soli due punti la compagine bergamasca.
Mentre si difendono le cadette con un buon ottavo posto, piazzandosi al terzo gradino del podio tra le società milanesi.
Tra le varie gare risaltano le prestazioni di marco calanchi che chiude la gara dei 1000 metri con il personale di 3:01.39.

Doppio personale per Davide Locatelli nei 2000 con 6:17.6 e gara spettacolare sui 1200 siepi, che lo porta a soli 4 secondi dal minimo per i campionati italiani a Rieti, con il tempo di 3:36.15.
Strabiliante gara per Edoardo Stronati che sale sul gradino più alto del podio con personale e miglior prestazione italiana stagionale, nel salto in alto con la misura di 1.95, di altissimo rilievo i 2.00 metri sfiorati di pochissimo.
Personale che arriva pure dal salto triplo di Daniele Martelli con la misura di 12.11, che vale il quarto posto, e Gabriele Sacchetto con la misura di 11.28.

Buone notizie anche dai lanci con il personale di Matteo Galozzi, che dopo aver chiuso i 5000 metri di marcia con il tempo di 36:09.33, si presenta subito dopo in pedana del disco chiudendo con la misura di 25.75.
Altro primo posto arriva dal martello, sfiorando il personale, Matteo Perricone lancia il martello a 36.25 metri, disputando una gara tesa gestita con grande intelligenza, visto che il primo posto dai lanci era fondamentale per giocarsi il primato con il team di Bergamo Stars.

Per quanto riguarda le femmine buone prestazioni arrivano dagli 80 ostacoli con il 12.92 di Andrea Hapau che vale il quinto posto, e che la vedrà impegnata ad ottobre ai campionati italiani sui 300 ostacoli.
Bene Lara Bruschi che, con grande potenziale, sblocca il personale stagionale nel salto triplo con la misura di 9.23, stesso discorso per Penna Ludovica che si avvicina ai tanto attesi 5 metri nel salto in lungo, con la misura di 4.62.

Dai lanci arrivano i personali di Fava Sofia nel peso con 8.65, nel disco con Alizeè Ronchini, che supera il muro dei 20 metri di un centimetro, e infine, nel giavellotto, Maeve Tealdi, sfiora il muro dei 30 metri, con la misura di 29.97, prestazione che vale un buonissimo terzo posto.

In conclusione credo che la forza di questi risultati, oltre al lavoro tecnico di grande qualità svolto durante l’anno, sia dovuto alla forza del gruppo.

E’ sicuramente di grande rilevanza l’impegno messo agli allenamenti da parte di tutto il team fino all’ultima settimana di luglio, il grande numero di iscritti per il ritiro estivo a Dimaro ad agosto (con la presenza di 30 atleti, praticamente metà del gruppo), il legame e l’entusiasmo che ci contraddistingue dalle altre società.

Alèèè PUNTOIT!

Alessandro, Antonella, Valerio e Luca.